La badante ha diritto a permessi retribuiti?

I lavoratori hanno diritto a permessi retribuiti per effettuare visite mediche documentate che coincidano, anche parzialmente, con l’orario di lavoro.

I permessi spettano in questi termini:

– lavoratori conviventi:

16 ore annue per i lavoratori conviventi inquadrati nella categoria CS,
12 ore annue per i lavoratori conviventi inquadrati nei livelli C, B e B super e studenti tra i 16 e 40 anni frequentanti corsi di studio che portano al conseguimento di un titolo di studio riconosciuto dallo Stato o da Enti Pubblici;
– lavoratori non conviventi con orario superiore alle 30 ore settimanali: 12 ore annue.

Per i lavoratori non conviventi con orario settimanale inferiore a 30 ore, le ore devono essere calcolate in proporzione all’orario di lavoro prestato.

I lavoratori possono usufruire di permessi non retribuiti su accordo tra le parti.

Il lavoratore colpito da lutto di un familiare convivente o parente entro il 2° grado, ha diritto ad un permesso retribuito di 3 giorni lavorativi.

Al lavoratore che diventa padre spettano 2 giorni di permesso retribuito.

In caso di permesso non retribuito, non è dovuta l’indennita sostitutiva di vitto e alloggio.